dic – mar
periodo
media
difficoltà
1 gg
durata
4
gruppo
eng, esp, ita
lingua

Rivolto a chi ha già un pregressa esperienza di arrampicata su ghiaccio e vuole provare il drytooling per riuscire a migliorare la propria tecnica su vie di ghiaccio e misto o a chi semplicemente vuole imparare questa nuova disciplina.

Meeting point: parcheggio funivia Piz Sella.

 

INCLUSO
accompagnamento da parte della Guida Alpinaassicurazione RC
dispositivo Artva se sprovvisti
NON INCLUSO
spese di viaggioskipass Dolomiti Superski.
attrezzatura individualevitto e alloggio guida alpina

€ 80

Quota a persona (gruppo di 4 persone)

FAQ

Che tipo di piccozze si usano per le cascate di ghiaccio?
Una coppia di piccozze da piolet traction, quindi quelle con manico curvo ed impugnatura ergonomica. Tra le più usate negli ultimi anni troviamo: Cassin X-Dream, Petzl Nomic e Grivel Tech Machine.

Monopunta o bipunta?
Dei ramponi monopunta ci daranno sicuramente più sensibilità e precisione in fase di progressione e sono quindi da preferire.

Perché devo portare due paia di guanti?
Avere un paio di guanti di riserva da poter cambiare quando quelli che indossiamo saranno completamente fradici ci eviterà geloni alle mani indesiderati.

Che tipo di mezze corde devo acquistare per scalare su cascata?
Assolutamente delle mezze con trattamento dry completo. Ogni ditta fa il suo trattamento, un esempio è il Golden Dry della Beal o il Guide UIAA della Petzl.

Equipaggiamento

cibo (frutta secca, cioccolata ecc.)
acqua
casco da arrampicata
crema solare
imbragatura
kit base di pronto soccorso
grigri o simile + moschettone a ghiera
piccozze da piolet traction
ramponi monopunta
scarponi da alpinismo invernale
zaino
cappello o fascetta
buff
calze calde
maglietta termica
micropile
piumino leggero o simili
guscio impermeabile tipo Goretex
guanti impermeabili
pantalone o salopette impermeabile tipo Goretex
calzamaglia