dic – feb
periodo
facile
difficoltà
2 gg
durata
max 4
gruppo
eng, esp, ita
lingua

Rivolto a chi vuole iniziare a prendere confidenza con piccozze e ramponi e muovere i primi passi nel magico mondo del ghiaccio verticale, apprendendo gli schemi motori e le manovre di corda per una progressione sempre in sicurezza.

 

INCLUSO
accompagnamento da parte della Guida Alpinaassicurazione RC
dispositivo Artva se sprovvisti
NON INCLUSO
spese di viaggioskipass Dolomiti Superski.
attrezzatura individualevitto e alloggio guida alpina

€ 500

Da dividere tra i partecipanti (max 4 persone)

FAQ

Che tipo di piccozze si usano per le cascate di ghiaccio?
Una coppia di piccozze da piolet traction, quindi quelle con manico curvo ed impugnatura ergonomica. Tra le più usate negli ultimi anni troviamo: Cassin X-Dream, Petzl Nomic e Grivel Tech Machine.

Monopunta o bipunta?
Dei ramponi monopunta ci daranno sicuramente più sensibilità e precisione in fase di progressione e sono quindi da preferire.

Perché devo portare due paia di guanti?
Avere un paio di guanti di riserva da poter cambiare quando quelli che indossiamo saranno completamente fradici ci eviterà geloni alle mani indesiderati.

Che tipo di mezze corde devo acquistare per scalare su cascata?
Assolutamente delle mezze con trattamento dry completo. Ogni ditta fa il suo trattamento, un esempio è il Golden Dry della Beal o il Guide UIAA della Petzl.

Equipaggiamento

cibo (frutta secca, cioccolata ecc.)
acqua
casco da arrampicata
crema solare
imbragatura
kit base di pronto soccorso
lampada frontale
longe o cordino doppio giro
3 moschettoni a ghiera
secchiello
cordino per machard
piccozze (preferibili da piolet traction)
ramponi da cascata (preferibile monopunta)
scarponi da alpinismo invernale
zaino
cappello o fascetta
buff
calze calde
maglietta termica
micropile
piumino leggero o simili
guscio impermeabile tipo Goretex
guanti impermeabili ( 2 paia)
pantalone o salopette impermeabile tipo Goretex
calzamaglia